Divorzio in contesto transfrontaliero: competenza e procedimento

SCHMUCKBILD + LOGO

INHALT

BREADCRUMB

Introduzione

 

Il REGOLAMENTO (CE) n. 2201/2003 del CONSIGLIO del 27 novembre 2003 (Bruxelles II bis) stabilisce le norme relative a competenza, riconoscimento ed esecuzione delle decisioni in materia matrimoniale e in materia di responsabilitÓ genitoriale.

Abroga il regolamento n. 1347/2000 (Bruxelles II)che, riguardando solo la potestÓ dei genitori in relazione alla materia matrimoniale, era stato aspramente criticato. Il regolamento Bruxelles II bis prevede nuove norme sulla responsabilitÓ genitoriale, che sono di applicazione indipendentemente dal fatto che si presentino in relazione a un procedimento di divorzio. Il modulo 2 si occupa di tali disposizioni. Le disposizioni in materia matrimoniale, trattate nel presente modulo, derivano, praticamente invariate, dal regolamento Bruxelles II.

I regolamenti Bruxelles II e Bruxelles II bis sono stati preceduti da una convenzione del 28 maggio 1998 sulla stessa materia. Questo strumento, negoziato fra gli Stati membri perchÚ l’Unione in sÚ, all’epoca, non aveva alcuna competenza in materia di cooperazione civile, non Ŕ mai entrato in vigore. Tuttavia, dato che le norme pertinenti in materia matrimoniale sono rimaste praticamente invariate, la relazione esplicativa stilata dal Professor Alegria Borras e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale (GU C 221, 16.7.1998, p. 27) Ŕ ancora rilevante per l’interpretazione del presente regolamento. La Guida pratica pubblicata dalla Commissione sul regolamento Bruxelles II bis Ŕ essenzialmente dedicata alle norme sulla responsabilitÓ genitoriale; contiene solo una sintesi riguardo al funzionamento delle norme in materia matrimoniale, riportata nell’allegato I.

Chart on European instruments in matters of jurisdiction, recognition and enforcement of judgements in matrimonial matters
Descrizione dell’immagine