Divorzio in contesto transfrontaliero: legge applicabile

SCHMUCKBILD + LOGO

INHALT

BREADCRUMB

Disposizioni generali

 

Il regolamento non include alcuna norma sulla necessitÓ di far valere e provare il contenuto della legge straniera. In materia, si applicano le norme nazionali come indicato nella Domanda D.5 delle sezioni nazionali. Il considerando 14 del preambolo, tuttavia, precisa che la rete istituita con decisione 2001/470/CE del Consiglio, del 28 maggio 2001, relativa all’istituzione di una rete giudiziaria europea in materia civile e commerciale, potrebbe intervenire per fornire assistenza alle autoritÓ giurisdizionali sul contenuto della legge straniera.

Ogni riferimento alla legge di uno Stato Ŕ inteso come riferimento alla legge in vigore in tale Stato diversa dalle norme di diritto internazionale privato. Il rinvio Ŕ, pertanto, escluso.

Il regolamento prevede anche una clausola classica di ordine pubblico. L’applicazione di una norma della legge designata in virt¨ del regolamento pu˛ essere esclusa solo qualora tale applicazione risulti manifestamente incompatibile con l’ordine pubblico del foro.

Esiste una certa sovrapposizione fra la clausola di ordine pubblico di cui all’articolo 12 del regolamento e la disposizione di cui all’articolo 10, ai cui sensi si applica la legge del foro qualora la legge applicabile ai sensi dell’articolo 5 o dell’articolo 8 non preveda il divorzio o non conceda a uno dei coniugi, perchÚ appartenente all’uno o all’altro sesso, pari condizioni di accesso al divorzio o alla separazione personale.